Shellrent - Guide e Documentazione | Come effettuare un Redirect
73
post-template-default,single,single-post,postid-73,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
Trova
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt
Search in comments
Filter by Custom Post Type

Come effettuare un Redirect

Il Redirect è una procedura che permette di ridirezionare le visite di un sito web verso un altro, in modo tale che l’utente navigante non si accorga di nulla,  in quanto,  il tutto, viene effettuato  in modo automatico.

Esistono due modi per effettuare un Redirect, utilizzando la nostra funzione esclusiva, già disponibile gratuitamente per tutti i domini semplici registrati e trasferiti sulla nostra piattaforma, oppure tramite un semplice file da inserire nel servizio di hosting.

Redirect sul dominio

Per prima cosa dovrete accedere al servizio Dominio Semplice su cui volete attivare il redirect, quindi andare in Dettagli e Funzioni e lì, in basso, troverete la funzione Redirect del dominio:

Premete quindi Imposta un redirect e si aprirà questa maschera:

Dove potrete inserire la destinazione desiderata, nell’esempio https://www.shellrent.com/servizi-aggiuntivi/certificato-ssl/. Premendo su Opzioni avanzate per utenti esperti vedrete anche la parte sotto, dove potrete scegliere la tipologia di redirect desiderato, qualora voleste cambiare il comportamento di default.

Premendo su Salva, il sistema andrà ad impostare i record WWW e @, salvo impostazioni diverse nelle opzioni avanzate, al nostro sistema di redirect e la funzionalità diverrà attiva non appena conclusa la propagazione DNS.

Attenzione: La propagazione dei record potrebbe richiedere diverse ore, nel corso delle quali il redirect non sarà visibile.

Redirect sull’hosting

In questa procedura dovrete creare un file da inserire nell’hosting tramite connessione FTP.

Il nome del file è indicato tra parentesi quadre e varia in base alla tecnica che vorrete utilizzare.
Di seguito alcune possibilità tra cui scegliere, vi basterà sostituire https://www.google.com con la destinazione desiderata.

Redirezionamento in HTML [ File da creare “index.htm”] per Web Hosting Linux o Windows

<HTML>
<HEAD>
<TITLE>Redirect…</TITLE>
<META HTTP-EQUIV=”REFRESH” CONTENT=”0; URL=https://www.google.com”>
</HEAD>
<BODY>
Redirect in corso…
</BODY>
</HTML>

 

Redirezionamento in JavaScript [ File da creare “index.htm”] per Web Hosting Linux o Windows

<HTML>

<HEAD>
<TITLE>Redirect…</TITLE>
<script language=”javascript”>
<!–
location.replace(“https://www.google.com”);
–>
</script>
</HEAD>
<BODY>
Redirect in corso…
</BODY>
</HTML>

 

Redirezionamento in PHP [ File da creare “index.php”] per Web Hosting Linux

<?php
Header( “HTTP/1.1 301 Moved Permanently” );
Header( “Location: https://www.google.com” );

/* oppure */

header(“Refresh: 0; URL=https://www.google.com”);
?>

 

Redirezionamento in ASP [ File da creare “default.asp”] per Web Hosting Windows

<HTML>

<%
Response.Redirect(“https://www.google.com”)
%>
<HEAD>
<TITLE>Redirect…</TITLE>
</HEAD>
<BODY>
Redirect in corso…
</BODY>
</HTML>

 

Redirezionamento degli errori 404

Quando si imposta il redirect con i metodi esposti sopra, verranno redirezionati tutti gli utenti che entrano nella home page del sito. Per intercettare anche chi cerca di accedere a vecchi link non più esistenti, sarà necessario sfruttare il file .htaccess, semplicemente inserendo:

ErrorDocument 404 /index.php

oppure

ErrorDocument 404 /index.html

in base all’opzione scelta in precedenza.

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo! oppure stampa
Nessun commento

Scrivi un commento