Come modificare il file hosts e creare dei puntamenti locali

Tempo di lettura: 2 minuti
Aggiornata 5 mesi fa

Come creare dei puntamenti locali e lavorare sul proprio sito prima che il dominio sia attivo o trasferito.

Per effettuare la configurazione del suo file di host, e iniziare a lavorare direttamente sul proprio spazio web prima che il dominio abbia ultimato il trasferimento e/o l’attivazione, è necessario modificare un file di sistema. Di seguito le informazioni su come arrivare alla modifica del file con Windows e con Mac, più sotto le indicazioni di cosa inserire nel file.

Se si utilizza un computer Windows, seguire i seguenti passi:

Andare su blocco note ed eseguirlo come amministratore. (tasto destro del mouse –> click sulla voce “esegui come amministratore”)

Aprire il file di host al seguente percorso: C:Windows\System32\Drivers\etc\hosts

Ricordatevi di selezionare dal menu a tendina “Tutti i file”

etc_hosts

 

Se si utilizza un computer Mac, seguire i seguenti passi:

digitare in Spotlight: Terminale

nel terminale digitare

sudo su

Quindi richiamare l’editor di testi con il comando

textedit

Da qui aprire il file /etc/hosts

Modifica del file

Inserire nella parte finale del file (ultima riga) il nome dominio desiderato e l’ip da associare con la seguente sintassi:

148.330.131.260 nomedominio.it www.nomedominio.it

Una volta effettuata la modifica, salvare il file e chiuderlo.

 

Se si utilizza Linux:

da Shell, con i permessi di superuser

sudo vi /etc/hosts

Nel comando è stato indicato vi ma qualsiasi editor di testo presente nella distribuzione in uso è utilizzabile.

Modifica del file

Inserire nella parte finale del file (ultima riga) il nome dominio desiderato e l’ip da associare con la seguente sintassi:

148.330.131.260 nomedominio.it www.nomedominio.it

Una volta effettuata la modifica, salvare il file e chiuderlo.

 

Così facendo il computer non punterà più al vecchio server ma al nuovo, anche se il dominio dev’essere ancora trasferito o attivato del tutto.

Ricordarsi di eliminare queste modifiche una volta che il trasferimento sarà concluso correttamente.

Se la guida ti è piaciuta condividila!!

Tags:
Stampa questa guida