Shellrent - Guide e Documentazione | Come creare un record SPF per il proprio dominio
414
post-template-default,single,single-post,postid-414,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-16.1,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.4.7,vc_responsive
Trova
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt
Search in comments
Filter by Custom Post Type

Come creare un record SPF per il proprio dominio

-Accedere alla zona DNS (come modificare i record DNS)

-Inserire un record di tipo TXT , come prefisso inserire @ e come valore la stringa sottostante:

v=spf1 a mx ip4:127.0.0.1 ~all

In questa stringa stiamo indicando che tutti i server che hanno come IP il valore dei record di tipo MX e A della zona DNS sul quale è impostato l’SPF sono certificati in uscita, inoltre anche l’ip 127.0.0.1 è certificato.

Modifichiamo l’esempio sopra riportato inserendo l’ip del nostro smtp sostituendo il valore 127.0.0.1.

Il record SPF è stato creato!

Possiamo infine creare dei record SPF con molteplici ip certificati, utilizzano la seguente sintassi:

v=spf1 a mx  ip4:127.0.0.1 ip4:1.2.3.4 ip4:100.100.100.100 ip4:5.15.45.135 ~all

Per eseguire un “include” di un dominio, la sintassi sarà la seguente:

v=spf1 a mx include:dominio.est ~all

Questo significa che andremo a prelevare le regole SPF dai record DNS del “dominio.est” inserito.

Alla fine del record SPF va poi dichiarato il parametro “all” che è necessario per imporre le operazioni da fare in caso di regole non accettate:

  • -all significa che i server che non passano le regole dovrebbero essere considerati “spammer”
  • ~all significa che i server che non superano le regole dovrebbero essere considerati “spammer” ma che non siamo sicuri al 100% pertanto li lasceremo passare con riserva
  • ?all significa che i server che non superano le regole devono essere considerati neutri (ad esempio possono essere legittimi o meno)

Nel record SPF è possibile inoltre dichiarare l’invio tramite esso anche da web server e server di posta, per farlo vanno inserite le dichiarazioni dei record A e MX.

Un esempio di utilizzo del record SPF su web server:

v=spf1 a ~all

Un esempio di utilizzo del record SPF su web server e mail server:

v=spf1 a mx ~all

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo! oppure stampa
Nessun commento

Scrivi un commento