Configurazione Outlook 2016 Office365 – Hosting condiviso Shellrent

Configurazione Outlook 2016 Office365 – Hosting condiviso Shellrent
Tempo di lettura: 2 minuti

Questa guida spiega come configurare il client di posta Outlook 2016 di Office365 per un hosting condiviso ospitato presso Shellrent utilizzando la funzione di configurazione automatica di Outlook autodiscover o semplicemente configurando la casella inserendo manualmente i dati.

La funzione di autodiscover funziona solo se si ha il record DNS SRV inserito nella zona DNS del dominio e correttamente propagato. Potete inserirlo automaticamente resettando i record DNS “MX” direttamente dalla pagina di gestione dell’hosting o inserirlo manualmente nella vostra zona:

  • Tipo record DNS: SRV
  • Prefisso: _autodiscover._tcp
  • Destinazione: 10 10 443 autodiscover.shellrent.com

Una volta aperto il programma cliccare in alto a sinistra su “File“:

Dalla voce del menu “Informazioni premere su “Impostazioni Account” e successivamente su “Gestione Profili”:

Nel nuovo riquadro che apparirà cliccare su “Account di posta elettronica…”:

Cliccare su “Nuovo” per aggiungere un nuovo account di posta elettronica:

Mantenere selezionato “Account di posta elettronica”, compilare i restanti dati con quelli della propria casella e premere infine su Avanti:

Attendere che il client reperisca autonomamente le configurazioni di posta necessarie e premere Fine al termine della procedura:

Una volta aperto il programma cliccare in alto a sinistra su “File“:

Dalla voce del menu “Informazioni premere su “Impostazioni Account” e successivamente su “Gestione Profili”:

Nel nuovo riquadro che apparirà cliccare su “Account di posta elettronica…”:

Cliccare su “Nuovo” per aggiungere un nuovo account di posta elettronica:

Selezionare “Configurazione manuale o tipi di server aggiuntivi”:

Selezionare come tipo di account POP o IMAP:

Inserire i parametri necessari per la configurazione della casella e cliccare su “Altre impostazioni” per applicare alcune modifiche necessarie:

Nella sezione “Server della posta in uscita” assicurarsi di spuntare la richiesta di autenticazione per il server SMTP e di utilizzare le stesse credenziali di quelle del server della posta in arrivo:

Nella sezione “Impostazioni avanzate” assicurarsi che la crittografia utilizzata per entrambi i server sia “Nessuna”, in questo modo Outlook non richiederà ad ogni avvio la conferma per utilizzare il certificato. Per maggiore sicurezza è sempre possibile impostare “STARTTLS“, tenendo conto che dovrete accettare il warning sulla sicurezza del certificato proposto:

Tornati nella schermata precedente, quella dove sono stati inseriti i parametri di configurazione, premere su “Avanti” e attendere il termine dei test del client:

A test terminati, se tutto sarà andato a buon fine, il client ritornerà la seguente schermata che indica la corretta aggiunta dell’account di posta:

Parametri di configurazione:

  • pop.nomedominio.est porta 110
  • imap.nomedominio.est porta 143
  • smtp.nomedominio.est porta porta 587
Tags:
Stampa questa guida
Lascia un commento