Shellrent - Guide e Documentazione | Come migrare la posta elettronica dal precedente provider a Shellrent
703
post-template-default,single,single-post,postid-703,single-format-standard,ajax_fade,page_not_loaded,,footer_responsive_adv,qode-content-sidebar-responsive,qode-child-theme-ver-1.0.0,qode-theme-ver-11.2,qode-theme-bridge,wpb-js-composer js-comp-ver-5.2.1,vc_responsive
Trova
Exact matches only
Search in title
Search in content
Search in excerpt
Search in comments
Filter by Custom Post Type

Come migrare la posta elettronica dal precedente provider a Shellrent

Il tool Mailsync vi permette di effettuare una migrazione dei messaggi di posta elettronica da un server mail esterno verso un server mail di Shellrent.

Potete accedere al tool tramite la pagina mailsync.serverlet.com

Prima di effettuare la copia dovete assicurarvi che il mail server sorgente sia abilitato alla connessione IMAP altrimenti non sarà possibile procedere.

Inoltre assicuratevi che sul pannello manager di Shellrent siano presenti le caselle email.

– Una volta aperta la pagina compilate i campi con i relativi nomi server:

mailsybc

NB: il nome del server di destinazione può essere recuperato tramite il pannello manager di Shellrent, andando su gestione DNS del dominio in questione e copiando il puntamento del record CNAME imap o pop.

– Fatto questo compilate i campi con i nomi delle caselle e le relative password. E’ possibile cliccare sui pulsanti + e per aggiungere o togliere caselle, fino a un massimo di 10 per operazione.

imageimap


NB. Per comodità i nomi e password delle caselle sorgenti e di destinazioni solitamente sono le stesse, ma non è obbligatorio. E’ possibile fare la migrazione su caselle diverse con credenziali diverse, se create.

– Nella casella “Report della migrazione” inserite la mail alla quale spedire il report dell’operazione contenente eventuali errori, informazioni utili e l’esisto stesso della migrazione.

imap_3

– Cliccate il controllo per il captcha in fondo alla pagina e avviate la migrazione.

imap_5

Ti è piaciuto l'articolo? Condividilo! oppure stampa
1 commento

Scrivi un commento